Primi gustosi – Ravioli di ricotta e spinaci

Immagine1

I ravioli ricotta e spinaci sono alcuni dei piu famosi ravioli da sempre, hanno una preparazione semplice e veloce, dopo la preparazione si servono solamente con burro o per i piu golosi con la panna da cucina!

10447659_10204142351586846_4443406258639693757_n

Ricetta pasta all’uovo:

  • Farina 250 g
  • Uova 2 intere e 1 tuorlo
  • Un pizzico di sale

11422687_10206794740614914_1558165117_nRicetta ripieno:

  • Spinaci Freschi 300 g
  • Ricotta 150g
  • Grana Padano 200 g
  • Sale e pepe q.b
  • Noce moscata

 

(1)Fare la pasta: Iniziate mischiando farina e sale, mettetevi su un piano da lavoro e create la classica forma a vulcano, creando in mezzo lo spazio per le uova, cercate di incorporare tutte le uova con la farina e iniziate a comporre la massa. Quando avrete fatto la massa, iniziate a stenderla con il mattarello, aiutatevi con una sfogliatrice e tirate la pasta fino ad ottenere lo spessore di 0,5 mm.
(2)Per il ripieno: Fate appassire gli spinaci in padella con olio e aglio e quando saranno cotti aggiungeteli in un recipiente con la ricotta e il grana.
(3) tagliate dei fogli di sfoglia larghi 10 cm e create delle piccole pallette di impasto da porre sopra i fogli, per chiuderli sovrapponeteli l’un l’altro e chiudete bene i lati.
Dopo di che lessate la pasta per qualche minuto, e ripassate i vostri ravioli in padella con un po’ di burro e salvia!
Buona piccola cucina a tutti!

 

Contorni Sfiziosi – Patate bravas casarecce

Immagine1

Le patate Bravas prendono il nome dalla particolare salsa piccante con cui vengono servite, questo è il contorno d’eccellenza spagnolo, che viene servito anche come antipasto insieme alle tapas, o d’accompagnamento ad un apertivo.
La mia ricetta delle Patate Bravas però è un po’ diversa, perche consiste nel prelessare le patate tagliate e friggerle successivamente, così avrete delle patate croccanti dal cuore caldo.

Ricetta

  • Patate 1kg
  • Latte
  • Olio per friggere

Ricetta Salsa brava

  • Sugo di pomodoro con cipolle e aglio (100 g)
  • un pizzico di sale e zucchero
  • 2 cucchiaini maionese
  • 1 cucchiaino di paprika
  • peperoncino a scelta
  • 2 cucchiai di aceto bianco

(1) Iniziate a tagliare la patate nella classica forma a cubetti, poi mettetele a bollire per 15 minuti in acqua e mezzo bicchiere di latte, poi fatele asciugare e friggete in una padella mezza piena d’olio o nella friggitrice, friggete finche non si colorano (tanto dentro sono gia cotte)
(2) Preparate la salsa brava facendo bollire la passata di pomodoro in un pentolino con la cipolla e l’aglio interi e un po di sale e lo zucchero , quando i sapori si saranno amalgamati levate il sugo, mettetelo in un recipiente e aggiungete  la maionese, l’aceto, la paprika, e il peperoncino ( a vostra scelta) , fate freddare e servitela sulle vostre patate brave!

Questa ricetta spagnola è molto semplice e gustosa, se vi è piaciuta postate le vostre foto nei commenti, o se avete la vostra ricetta della salsa brava condividetela!
Buona piccola cucina a tutti

 

 

Dolci Sfiziosi – Cheese Cake

Immagine1.jpggffff

La cheese cake è uno dei dolci piu golosi che abbia mai fatto, ha conquistato chiunque l’abbia proposta grandi o piccini! Questa torta di formaggi e biscotto vi farà fare un figurone!Questa torta ha una base di biscotti, e una parte cremosa dentro,nella foto, le torte sono ricoperte da una “gelatina-marmellata” di fragole ma se voi userete la marmellata normale sarà comunque buona e di bell’aspetto!

Ricetta (per la base)

  • Biscotti Digestive 150 g
  • Burro 80 g
  • Zucchero di canna (2 cucchiai grandi)

Ricetta (per la crema)

  • Ricotta 250 g
  • Philadeplhia o formaggio fresco spalmabile 200 g
  • Zucchero 100 g
  • Scorza di limone o vaniglia (come preferite)
  • Un uovo

(1) Iniziate componendo la base mettendo i vostri biscotti digestive dentro un sacchetto salvafreschezza (o un mixer) e iniziare a tritarli. Quando saranno ridotti in polvere aggiungete il burro fuso e lo zucchero. Prendete la vostra teglia a cerniera (che è indispensabile per questa torta) e mettete sulla base della carta da forno, ponete il composto di biscotti sulla base e tamponatelo con le mani per unificarlo.Mettete la base in forno per 10 minuti, 180 gradi forno ventilato
(2) Componetela crema in un recipiente aggiungendo la ricotta, il formaggio spalmabile,lo zucchero e l’uovo e ponetelo sulla base biscotto. Infornate per 40 minuti buoni, forno ventilato 180 gradi.
(3) Per capire se la vostra torta sara cotta muovete la teglia, se il composto non si muovera e sara compatto, e la crema iniziera a dorarsi sopra sarà cotta, mettetela mezzora in frigo.
(4) Prendete la vostra marmellata del vostro frutto preferito, o per i piu esperti fatevela da soli con la frutta fresca, la base è quella della marmellata (200 g fragole- mezzobicchiere d’acqua-due fogli di colladipesce, 1-fate bollire fragole e acqua, fate asciugare,aggiungete colladipesce, ricoprite la torta e fate freddare) Farcite con la vostra marmellata gia pronta e fate freddare in frigo!

Se vi è piaciuta la mia ricetta o conoscete altre varianti della cheese cake, postate le vostre foto qui sotto! Buona piccola cucina a tutti!

 

Dolci Semplici – Crostata di frutta fresca

Immagine1.jpggffff
La crostata di frutta fresca è un dolce semplice e poco costoso, bastano delle fragole o della frutta a vostro piacimento per creare un dolce buono e bello a vedersi.
Essendo un dolce primaverile, è una delle mie torte preferite, che piu volte ho riprosto al mio compleanno, non è un dolce troppo elaborato, basta solo fare la pasta frolla  la crema pasticcera e tagliare i frutti a vostro piacimento.

Ricetta (per la pasta frolla)

  • Farina 250 g
  • Burro 80 g
  • Uova 1
  • Zucchero 100 g
  • Un pizzico di sale
  • ceci secchi (heheheheheeheh)

Ricetta (per la crema pasticcera)

  • Latte 500 ml
  • Uova 6 (tuorli)
  • Zucchero 130 g

Per la decorazione scegliete la frutta a vostro piacimento, un cestino di fragole, o uno di ciliege, un paio di kiwi.. insomma la vostra frutta preferita!

(1) Per la pasta frolla:
Iniziate con riempire il vostro mixer (se lo avete) con la farina lo zucchero e il pizzico di sale, tagliate il burro a cubetti e inseritelo con la farina, se invece state facendo questo procedimento a mano mettete il composto in un recipiente e scogliete il burro con le mani cercando di amalgamarlo bene con la farina. Quando avrete amalgamato burro e farina, aggiungiete l’uovo e iniziate a comporre la massa.
(2) Per la crema pasticcera:
Iniziate mettendo i tuorli in un pentolino con lo zucchero, accendete il fuoco lento e agigungete piano piano il latte (temperatura ambiente) e intanto mescolate finche non avrete aggiunto tutto il latte e la crema iniziera ad addensarsi. Quando risultera compatta e si iniziera ad attaccare ai bordi (cosi dice mia madre) significa che sara pronta. Lasciatela freddare.
(3) iniziamo componendo la torta, stendete la vostra massa su una teglia tonda, create un piccolo bordo e bucherellate il fondo. Aggiungete i famosi ceci secchi su tutta la base della torta (questi faranno in modo che la base non si gonfiera durante la cottura) Mettete in forno ventilato 180 g per 15 -20 minuti (non preoccupatevi quando la tirate fuori vi sembrera ancora cruda, ma tende a seccarsi molto e indurirsi! quindi se la lasciamo troppo in forno sara impossibile tagliarla) Lasciate freddare la vostra base e aggiungete la crema pasticcera. (Se avete fatto l’errore di cuocere troppo la base aggiungete la crema calda sulla torta così si ammorbidirà un po)
(4) Dopo aver riposto per qualche minuto la vostra torta in frigo e la crema pasticcera si sara solidificata potete iniizare ad ornarla con la frutta che preferite. Le disposizioni ornamentali possono essere molte, piu torte farete e piu tecniche imparete, a me piace metterle una riposta sull altra cosi danno un effetto “tridimensionale” senno potete semplicemente sovrapporre i frutti.

Se vi è piaciuta la mia ricetta e avete provato anche voi la crostata di frutta postatemi le vostre foto nei commenti! Buona piccola cucina a tutti!

 

 

 

Secondi piatti gustosi – Costolette d’agnello fritto

Immagine1gggg

Okei, ammetto di non essere una grande carnivora, ma davanti a l’intramontabile animale pasquale non riesco ad astenermi nemmeno durante il resto dell’anno!
La carne di abbacchio, o agnello si riconosce per il suo gusto e la sua consistenza elastica, in questa ricetta, con la panatura cercheremo di preservare tutto il grasso presente nella carne, che ne altre cotture evaporerebbe velocemente, mentre friggendolo (in padella) la panatura terrà dentro tutto il grasso rendendo la nostra costoletta irresistibile!

Ricetta

  • Costine di agnello 700 g
  • Pangrattato 200 g
  • Uova 2
  • sale pepe q.b
  • olio per friggere

(1) Iniziate battendo leggermente la carne se questa risultera molto grossa, poi preparate la panatura delle vostre costine con pangrattato sale e pepe.
(2) Battete le due uova in un piatto e passate la carne prima nell’uovo e poi nel pangrattato, a seconda di quante volte ripeterete il procedimento la vostra panatura sara piu spessa.
(3) dopo aver panato le vostre costine riempite mezzapadella di olio (di semi magari, che è un po’ piu economico) e friggete le vostre costine da entrambi i lati finche non avranno una panatura molto dorata.

Le costine d’agnello possono essere servite con un insalatina fresca, tanto per rimanere in linea con i sapori leggeri senza coprire pero il sapore unico dell’agnello.
A pasqua, ogni anno mia zia romagnola le serve insieme alle patatine fritte, che è un ottimo accompagnamento per ogni piatto a base di carne.
Se vi è piaciuta la mia ricetta e la proporrete anche fuori dal periodo pasquale, o conoscete un’altra ricetta per fare le costine d’agnello, commentate e postate le vostre foto! Buona piccola cucina a tutti!

Aly

 

 

 

Antipasti Sfiziosi – Torta rustica ricotta e verdure

 

Immagine1gggg

Le torte rustiche o lemini quiche di sfoglia sono da sempre uno dei miei antipasti preferiti, semplici da fare, gustosi e leggeri.
Per chi mai ha fatto la pasta sfoglia o magari non ha il tempo per farla (e ce ne vuole tanto) al supermercato si trovano tanti tipi di pasta sfoglia adatti sia ai dolci che alle torte salate, io compro spesso la “Brisè” ovvero, quella per i dolci, mi piace che si senta la pasta sfoglia nella torta rustica, comunque dopo qualche tentativo troverete anche voi la pasta migliore da usare.

 Ricetta

  • 1 Zucchina
  • 1 carota
  • 2 cipolle
  • 1 uovo
  • parmigiano (a volontà)
  • ricotta 100 g
  • sale pepe q.b
  • 1 rotolo pasta brisè

(1)Perfetto, iniziate tagliando come preferite le verdure, se le tagliate sottili saranno piu amalgamate con l’impasto, se le lasciate piu grosse saranno belle visibili dentro la torta, iniziate rosolando la cipolla nel burro o nell’olio d’oliva, aggiungete poi le carote e le zucchine. Per velocizzare la cottura aggiungete mezzobicchiere d’acqua e fate sbollentare.
(2) Quando le vostre verdure saranno morbide e cotte spostatele in un recipiente, aggiungete la ricotta, il parmigiano (io disolito abbondo) il sale il pepe, e l’uovo che servira a legare l’impasto.
(3) Ponete la vostra pasta brisèè in una teglia tonda da forno, aggiungete l’impasto e create un piccolo bordo abbassando i lati della pasta sfoglia verso l’impasto.
(4) Forno ventilato (180) per 30 minuti se non ventilato anche di piu, vi accorgerete che è cotta quando muovendo la teglia l’impasto dentro risultera compatto e la pasta sfoglia si sara dorata.

Servite la torta rustica prima della prima portata, è un ottimo antipasto leggero e sfizioso, che ricorda molto un dolce per il suo sapore delicato! Buona piccola cucina a tutti! se la ricetta vi è piaciuta postate le vostre foto nei commenti!

Aly

 

 

 

La piccola cucina dei nostri ricordi..

Nel nostro grande bagaglio culturale italiano, sicuramente la cucina è al primo posto, si sà, noi italiani abbiamo gusto e conoscenze che tutto il mondo da sempre ci invidia. E da qui, vi parlo singolarmente a ognuno di voi, che nel cuore ha almeno una nonna (che per i piu fortunati) ancora li vizia preparando classici piatti che fanno parte dell’infanzia di tutti…

11329678_10206782577790851_1315746057_n

La mia piccola cucina dunque è questo, il ricettario disordinato delle vostre nonne, il quaderno malscritto dove sono appuntati i classici della nostra cultura, i gusti tradizionali, e le ricette in cui riconosciamo il vero significato di sentirsi italiani.

Bene, io che scrivo questo Blog per esempio ho avuto una cultura culinaria molto mista, avevo una nonna romagnola e una siciliana-romana. Ma la cucina che ho piu vissuto è quella romana, la città in cui vivo e sono nata, e quella padana, il contrasto tra la vita caotica della città e la quiete di un paesino perso nella romagna si sentiva già da piccola, partire per il paese era un evento che si consumava con lunghi pranzi e tavolate piene di parenti. Mentre a Roma la mia nonna Siciliana-Romana mi viziava ogni fine settimana, adorata parmigiana di melanzane vs tortellini e crescioni.Ammetto, che per vari motivi ero un po’ di parte, il verde paese e le mani nell impasto mi piacevano di piu!!!

Adesso molte cose sono cambiate, molti personaggi fondamentali della mia infanzia non ci sono piu, e da qualche anno ormai la cucina è il mio unico rifugio, se non il mio hobby e il mio lavoro.
Cucinare divento per me il mio modo di sentirmi indipendente, sia dalla mia famiglia che dalla mia alimentazione, conquistai il mio fidanzato con la stessa apprensione e dolcezza con cui una nonna vizia i propri nipoti!! (ehehehe) Ma ahimè, cucinare per amore e cucinare per lavoro, non sono affatto la stessa cosa. Lo scoprii piu tardi però, quando dovetti trasferirmi per vivere con lui, e quindi lavorare nel suo bar-ristorante… all’estero! Ed’è qui che rinasce per me la passione per la cucina del mio paese, di tutta la cultura, e inizia per me lo studio e la sperimentazione di piatti mai cucinati e a volte… mai mangiati! Vorrei condividire questa grande passione con voi, nelle vostre piccole cucine, delle vostre case, delle vostre famiglie, delle vostre comuni giornate! Per voi piccoli e grandi cuochi, esperti o non, vi invito a condividere con me questa passione, per rendere grande la vostra cucina italiana !